Cotarella (Assoenologi), annata povera anche in qualità

Stop ai proclami di alcuni enologi

Redazione ANSA ROMA

- ROMA - "Parlare di questa stagione mi mette tanta tristezza. Ad oggi la vendemmia registra dati negativi in tutte le regioni. La situazione è ancora più pesante del -24% stimato qualche giorno fa. Aborro quando sento alcuni colleghi parlare di annata del secolo, è un'annata povera anche sul piano qualitativo". Lo ha detto il presidente di Assoenologi, Riccardo Cotarella, nel corso di un convegno a Camerano (AN) dall'Istituto Marchigiano di Tutela Vini in occasione dei 50 anni della Doc del Rosso Conero.
"Gli enologi non devono seguire logiche di mercato - aggiunge Cotarella - né cercare di indorare la pillola, non è utile per nessuno". "Il mio non è un de profundis e sono tutto meno che catastrofista - conclude Cotarella -, ma la situazione è questa e vi posso garantire che in Spagna e in Francia lo scenario è simile. In questo momento, a fronte di un innalzamento del grado zuccherino, riscontriamo comunque un'altissima acidità. E questo è molto anomalo". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie