Natale: caviale rosso alle stelle, dal 2000 il prezzo più alto

In Russia a rischio il menu della tradizione di fine anno

Redazione ANSA

Le uova di salmone, o caviale rosso, hanno registrato prezzi da primato in Russia, dove questo piatto è un punto fermo sulle tavole per le festività natalizie. Un rialzo dei listini nonostante un aumento del salmone pescato.

Secondo i dati dell'agenzia di statistica, il prezzo al dettaglio di un chilogrammo di caviale rosso ha superato la soglia dei 5.000 rubli (60 euro al cambio attuale), il prezzo più alto dall'inizio del monitoraggio dei prezzi nel 2000.

Rosstat, evidenziato dal Rbk giornaliero. I famosi sandwich al burro e uova di salmone - l'equivalente del foie gras in Francia - potrebbero così diventare rari sulle tavole dei russi, colpiti dall'inflazione generalizzata che ha colpito in particolare il cibo. In due decenni, il suo prezzo è stato moltiplicato per più di sette alla fine dell'anno, secondo i dati Rosstat ottenuti dall'AFP.

La pesca al salmone, praticata perlopiù nella remota penisola Kamchatka è aumentata di circa il 30% a gennaio, rispetto allo stesso periodo del 2020, secondo dati dell'agenzia federale per la pesca citata per l'agenzia ufficiale TASS . Surplus produttivo che ha abbassato il prezzo del salmone. Secondo l'indagine Rbk, quindi, sarebbe l'effetto stagionale, gli operatori di mercato evocano una "speculazione" prima delle festività e la concentrazione del mercato nelle mani di "10-15 produttori". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie