Assolatte, bilancia commerciale comparto sarà in positivo

Previsto un ritorno dei conti in attivo dopo decenni di "rosso"

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Il 2020 si candida a essere un anno importante per il comparto lattiero-caseario italiano, il valore delle esportazioni supererà quello delle importazioni, portando la bilancia commerciale in positivo per più di 100 milioni di euro dopo decenni caratterizzati da una bilancia in rosso". Ad annunciarlo è Assolatte aggiungendo che "alla crescita dell'export complessivo ha contribuito l'espansione delle vendite all'estero dei formaggi italiani, che, nonostante le criticità indotte dalla pandemia, hanno strappato un +3% in volume, confermando un trend espansivo che prosegue da anni". L'associazione italiana lattiero casearia segnala performance positiva anche sul mercato interno con le vendite aumentate dell'11,5% nel primo semestre per i lattiero-caseari. Dal report emerge in particolare che "latte e derivati sono i prodotti alimentari per cui gli italiani hanno speso di più durante il primo semestre 2020 e rappresentano il 14,2% del budget alimentare delle famiglie italiane". Tra i trend con il segno positivo il Consorzio del Montasio Dop, prodotto nelle zone di Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste e in tutto il territorio delle province di Treviso e Belluno, registra vendite che nei primi nove mesi del 2020 hanno registrato un incremento del + 7,8%. Cresce anche l'Asiago Dop-Prodotto della Montagna con un aumento delle forme del 12% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Assolatte segnala che il 2020 ha confermato che l'Italia è il Paese leader nei formaggi a denominazione di origine protetta (Dop): 52 contro i 45 della Francia, i 26 della Spagna, i 22 della Grecia, gli 11 del Portogallo e i 10 della Gran Bretagna.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie