La colazione diventa attrazione turistica se salutare e tipica

Il 79% dei viaggiatori italiani vuole le ricette del territorio

Redazione ANSA ROMA

Deve essere non solo buona, ma anche sana, perché la colazione è il pasto più importante della giornata, quello che 'accende' il motore, la benzina che serve per partire, che mette in moto la giornata. Se poi diventa anche l'occasione per scoprire i prodotti tipici di un territorio, può diventare anche un driver di attrazione turistica. E di quest'ultimo elemento, ne è convinto ben il 79% dei viaggiatori italiani che a colazione vorrebbe avere la possibilità di degustare prodotti e ricette del territorio e per farlo sarebbe disposto a pagare anche un prezzo aggiuntivo. È quanto emerge dal Rapporto sul turismo enogastronomico italiano 2019 di Roberta Garibaldi, che spiega: "si tratta di un dato importante che non solo certifica l'importanza di questo pasto anche nel corso del viaggio, ma che può diventare un forte elemento di attenzione e differenziazione per le strutture ricettive".

La maggior parte dei turisti italiani si mostra molto interessato a trovare in una struttura ricettiva una prima colazione a base di prodotti e ricette del territorio. Anche a costi superiori di quelli attuali: il 63% sarebbe disposto a pagare 2/3 euro in più pur di avere questa possibilità, e il 43% fino a 5 euro. Interesse che cresce per i turisti enogastronomici: l'87% di coloro che, negli ultimi tre anni, hanno svolto un viaggio con motivazione enogastronomica vorrebbe avere la possibilità di degustare prodotti e ricette del territorio nel corso di questo pasto, il 75% pagherebbe senza problemi una maggiorazione di 2/3 euro (a persona) mentre il 56% fino a 5 euro.

Se, dunque, la prima colazione ha grande rilevanza dal punto di vista psicologico e salutistico, durante la vacanza assume un ruolo importante: diventa un servizio fondamentale da cui dipende la soddisfazione degli ospiti e che andrà a influenzare le recensioni e l'intenzione al ritorno. Una prima colazione curata diventa strategia di differenziazione.

Con questo intento sono nate diverse iniziative in Italia e all'estero. Nella Lombardia orientale, il progetto "East Lombardy - European Region of Gastronomy 2017" ha puntato sulla prima colazione a base di prodotti tipici come elemento di differenziazione. Guardando fuori dai confini nazionali, in Grecia è possibile scoprire la gastronomia tipica facendo colazione in hotel, grazie al programma "Greek Breakfast", iniziativa promossa dalla Hellenic Chambers of Hotels. Mentre nell'isola di Cipro è stato avviato negli ultimi anni il progetto "Cyprus Breakfast": uno strumento di marketing e promozione a supporto dell'industria turistica che mira a migliorare il carattere tradizionale e locale della colazione offerta dagli hotel che vi aderiscono. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie