A Genova torna il campionato del mondo di pesto al mortaio

La sfida si terrà in presenza il 20 marzo 2021

Redazione ANSA GENOVA

GENOVA - "Cerchiamo di fare un'edizione che sia il più normale possibile, anche perché sarebbe difficile fare questa competizione in remoto, non possiamo certo dire ai concorrenti di assaggiare il loro pesto e di darsi un voto". Roberto Panizza, ideatore del campionato mondiale di Pesto al mortaio spiega così la scelta di disputare la finalissima della competizione in presenza, a Palazzo Ducale il 20 marzo 2021. I 100 concorrenti e 30 giudici che erano stati selezionati nel 2020 sono stati, infatti, confermati e verranno ricontattati, così come restano le attività collaterali tradizionali, dal "Campionato dei Bambini", alla "Settimana del Pesto" con i ristoratori, alla didattica con le principali associazioni liguri dell'agroalimentare, al Pesto Party. Le eccellenze del territorio, spiegano, sono l'arma migliore per contrastare e superare la congiuntura infausta in cui ci ha gettato Covid19, e il Pesto Genovese ne è il testimonial migliore. "Oggi sentiamo ancora di più la responsabilità di mandare avanti un progetto che ha rinvigorito la tradizione del pesto al mortaio - spiega Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio di Genova, che dal 2019 detiene il marchio - ha rafforzato l'identità dei genovesi e dei liguri e fatto parlare di noi in tutto il mondo". Un progetto che, aldilà dell'aspetto agonistico contribuisce alla valorizzazione del territorio, delle imprese locali e delle tradizioni.

"Questo è un capitolo strategico per la nostra regione - sottolinea l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria Andrea Benveduti - e anche quest'anno abbiamo sostenuto la promozione dei sapori liguri, di cui il pesto è massima espressione, attivando congrue risorse per finanziare iniziative di cooperazione inter-istituzionali mirate alla promozione delle produzioni liguri". Tra le collaterali anche il concorso internazionale di cartoon "Pestochampionship Mascot" che si pone l'obiettivo di individuare il testimonial virtuale del Campionato e delle sue iniziative promozionali in Italia e all'estero. "Lanciando l'idea del concorso - spiega l'assessore al Commercio e Grandi Eventi del Comune di Genova Paola Bordilli - vogliamo dare ulteriore forza alla comunicazione del Campionato del Pesto, un evento che rappresenta senza dubbio un volano di promozione per la città intera". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie