Prezzi: Fao, alimentari a luglio -1,2% giù per secondo mese

A scendere sono cereali, oli vegetali e lattiero-caseari

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 05 AGO - Scendono ancora per il secondo mese consecutivo i prezzi globali delle materie prime alimentari che registrano a luglio -1,2% sebbene un aumento del 31% rispetto allo stesso mese del 2020. L'indice tiene traccia delle variazioni dei prezzi internazionali delle materie prime alimentari più scambiate a livello globale. Un calo che si è ripercosso sulle quotazioni della maggior parte dei cereali e degli oli vegetali, oltre che dei prodotti lattiero-caseari.

Partendo dai cereali, i listini di luglio sono stati inferiore del 3% rispetto a giugno, spinti da un calo del 6% del mais, mentre ad aumentare è il grano dell'1,8% raggiungendo il livello più alto dalla metà del 2014. I prezzi dei prodotti lattiero-caseari sono diminuiti del 2,8% da giugno, influenzati dal rallentamento dell'attività di mercato nell'emisfero settentrionale a causa delle vacanze estive in corso, con il latte scremato in polvere con il calo maggiore, seguito da burro, latte intero in polvere e formaggio. Scende dell'1,4% anche l'indice dei prezzi dell'olio vegetale, raggiungendo il minimo sui cinque mesi. Di segno opposto, invece, lo zucchero che sale dell'1,7% per quarto mese e la carne, sia per il pollame che per la bovina; scendono invece i prezzi della suina in seguito ad un calo delle importazioni da parte della Cina.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie