Feasr: Cdm approva l'istituzione di un fondo da 92 milioni di euro

Patuanelli, "Migliore sintesi possibile per sostenere ciascun territorio"

Redazione ANSA ROMA

Oggi, in Consiglio dei Ministri, abbiamo approvato l'istituzione di un Fondo da oltre 92 milioni di euro finalizzato ad assicurare il riequilibrio finanziario tra Regioni a seguito del riparto delle risorse relative al Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR). Lo ha annunciato il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli. "Ritengo - ha detto - che questa sia la migliore sintesi possibile in grado di sostenere ciascun territorio, non soltanto per i progetti di sviluppo rurale, ma anche per il rilancio post pandemia".

"Nonostante l'opera di mediazione del Mipaaf - ha spiegato Patuanelli - che ha tentato in questi mesi di avvicinare posizioni molto lontane tra le Regioni, a seguito della mancata intesa in Conferenza delle Regioni, era divenuto indispensabile adottare un nuovo riparto che superasse i cosiddetti criteri storici. Come peraltro sancito dalla stessa Conferenza nel 2014, al termine del settennato". "Modificando dunque i criteri - ha aggiunto - abbiamo ritenuto giusto istituire un Fondo ad hoc che potesse compensare eventuali squilibri. Al netto di alcune inutili e strumentali polemiche - ha concluso - ritengo che questa sia la migliore sintesi possibile in grado di sostenere ciascun territorio, non soltanto per i progetti di sviluppo rurale, ma anche per il rilancio post pandemia". 

Di seguito le assegnazioni al Fondo ripartite tra le Regioni interessate per complessivi 92.717.455,29: 

- Basilicata: 5.631.737,89;

- Calabria: 1.398.759,55;

- Campania: 40.165.463,37;

- Sicilia: 26.449.625,25;

- Umbria: 19.071.869,23;

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie