Car solidale, arriva il 'Tavolo delle buone pratiche'

Previste 6 milioni di porzioni di cibo fresco per i più fragili

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Al via il 'Tavolo delle buone pratiche' grazie al quale verrà messa a sistema tutta la gestione delle eccedenze alimentari, ortofrutticole e ittiche del Car che poi verranno immesse nei circuiti di Sant'Egidio, Acli, Caritas e Banco Alimentare di Roma e provincia.

Un'iniziativa che permetterà di sostenere 120mila famiglie con 6 milioni di porzioni di cibo fresco. "Vogliamo provare a dare una risposta concreta a questa situazione di difficoltà grazie alla rete che in questi anni abbiamo costruito con il mondo del Terzo Settore", fa sapere il direttore generale del Car, Fabio Massimo Pallottoni, nel precisare che "una delle spie della crescita esponenziale delle povertà sociali ed economiche è proprio l'aumento della richiesta di frutta e verdura". Nel corso della presentazione del 'Tavolo' è stato lanciato, rendo noto Pallottini, un vero e proprio patto di collaborazione che sancisce la nascita della prima piattaforma italiana per la gestione delle eccedenze alimentari ed ittiche a fini solidali.

"Al Car ci sono delle grandissimi potenzialità per sostenere i tanti romani in difficoltà", ha detto il presidente Valter Giammaria, nel ricordare che nei mesi di marzo e aprile sono stati donati oltre 400 tonnellate di frutta, verdura e pesce fresco pari a circa 2 milioni di porzioni distribuite a oltre 41 mila nuclei familiari grazie. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie