Xylella: primi casi sospetti su vite da vino a Maiorca

Si attende esito analisi di validazione

Redazione ANSA
BRUXELLES - Sarebbero stati rivenuti a Maiorca i primi casi in Ue di Xylella fastidiosa su viti da vino. La notizia, diffusa da media locali, è stata confermata all'ANSA dalla Comunità autonoma delle Isole Baleari. La certezza si avrà soltanto con il risultato delle analisi dei laboratori di Valencia, cui spetta tra l'altro identificare il ceppo del batterio, il cui insediamento in Europa è stato rilevato per la prima volta nel 2013 negli olivi pugliesi. Successivamente, perlopiù in altre sottospecie, la Xylella è stata trovata su piante diverse anche in Corsica e Costa Azzurra in Francia, in Sassonia in Germania, alle Baleari e nella regione di Valencia in Spagna.

Secondo stime dell'Università di Davis in California, lo stato americano - dove la Xylella provoca la cosiddetta malattia di Pierce che colpisce le viti - e i produttori spendono circa 104 milioni di dollari l'anno in ricerca, prevenzione e contenimento del morbo, per cui non esiste cura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie