Patuanelli, Pac segna traguardo storico in lotta caporalato

Solo chi rispetta norme sul lavoro ha diritto a finanziamenti Ue

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 06 LUG - Il recente accordo sulla riforma della Pac, politica agricola comunitaria, "rappresenta un traguardo storico sul tema dei diritti dei lavoratori nel settore agricolo. Accanto alla sostenibilità economica ed ambientale, si inserisce, finalmente, a pieno titolo anche il tema della condizionalità sociale". Lo ha sottotolineato il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Stefano Patuanelli nell'audizione odierna presso la Commissione d'inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, al Senato. Per l'esponente del M5S "si sancisce in modo chiaro che solo le aziende che rispettano le norme sul lavoro hanno diritto di ricevere i finanziamente europei. Mi sono battuto - ha detto Patuanelli - nell'ambito del contesto Ue per raggiungere questo obiettivo. Sono convinto che l'agricoltura del futuro è una agricoltura competiva sul mercato, solida dal punto di vista finanziario, rispettosa dell'ambiente ma anche equa e solidale".

E, ha aggiunto, "da ministro dell'Agricoltura ho voluto testimoniare un'attenzione particolare anche alla categoria più fragile, quella dei braccianti stagionali. Ritengo il bonus braccianti, introdotto col decreto Sostegni bis, una misura di grande importanza. Molto c'è ancora da fare sul fronte del contrasto al fenomeno del lavoro nero e del caporalato, ma sono convinto che la strada intrapresa vada nella giusta direzione".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie