Agricoltura: Patuanelli, servono protezioni contro le calamità

"Abbiamo stanziato 105 milioni sul fondo di solidarietà nazionale che serve proprio per risarcire danni"

Redazione ANSA BOLOGNA

BOLOGNA - "Dobbiamo trovare degli strumenti di protezione dalle calamità naturali, che purtroppo sono costanti". Lo ha detto il ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli, durante una visita istituzionale ad alcune aziende agroalimentari del modenese, rispondendo a chi gli chiedeva notizie sugli impegni per i risarcimenti alle aziende colpite dalle gelate e dal maltempo.

"Il problema - ha detto - non è tanto quello dei risarcimenti perché nessuno produce per buttare via il raccolto e avere un risarcimento. Abbiamo stanziato 105 milioni sul fondo di solidarietà nazionale che serve proprio per risarcire i danni da gelata e eventi calamtiosi. Bisogna però spingere sulle assicurazioni, perché le aziende si assicurano troppo poco, ma il tema è anche che attraverso l'innovazione si possono trovare sistemi di protezione anche alle gelate e agli eventi calamitosi".

Combattiamo per non appiattire tipicità italiane
"Combatteremo perché vengano esaltate le eccellenze e le tipicità italiane e non perché vengano appiattite da regolamenti insensati". Lo ha detto il ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli che ha visitato alcune aziende agroalimentari nel Modenese, rispondendo a una domanda sulla tutela delle Dop e Igp, che in questa zona è un tema particolarmente sentita, anche dopo le vicende che hanno riguardato la tutela dell'aceto balsamico. "Devono essere tutelate le Dop e le Igp - ha detto Patuanelli - ma devono essere tutelate le produzioni italiane. Noi abbiamo una produzione agroalimentare distintiva, fatta di grandi peculiarità locali, ogni territorio ha i suoi prodotti e le sue eccellenze. L'appiattimento complessivo che a volte sembra essere un obiettivo europeo non è condivisibile".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie