Fao e Esa insieme per obiettivi sostenibilità in agricoltura

Siglato protocollo per migliorare uso dati osservazione Terra

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 20 APR - Migliorare l'uso dei dati provenienti dai satelliti per l'osservazione della Terra per monitorare al meglio i sistemi agroalimentari e aiutare così i Paesi a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs). Con questa finalità è stato siglato oggi un nuovo Protocollo d'intesa tra Fao (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura) ed Esa (Agenzia spaziale europea) in un percorso di rafforzamento della loro partnership al fine di generare e condividere dati e informazioni.

Il protocollo siglato da Máximo Torero capo economista della Fao, e Toni Tolker-Nielsen, direttore dei programmi di osservazione della Terra dell'Esa - spiegano le due organizzazioni - apre la strada allo scambio di competenze e allo sviluppo di applicazioni in cui le immagini dei satelliti possono essere utilizzate per monitorare meglio i sistemi agroalimentari. Il nuovo accordo arriva alcuni giorni dopo che l'astronauta dell'Esa Thomas Pesquet è stato nominato Ambasciatore di buona volontà della Fao dal Direttore Generale della Fao QU Dongyu.

"Questo accordo - afferma Máximo Torero - ci consentirà di sviluppare la capacità di produrre statistiche agricole in modo efficiente in termini di costi, colmare le lacune di dati e migliorare la qualità dei dati, nonché di aumentare il tasso di rendicontazione dei paesi ". Secondo Toni Tolker-Nielsen dell'Esa "il valore dell'utilizzo dell'osservazione della Terra per aiutare a combattere i problemi del mondo reale è incommensurabile" così "uniremo l'esperienza e la conoscenza delle nostre due istituzioni per garantire che i dati dallo spazio siano utilizzati nel miglior modo possibile per raggiungere gli Sdg".

Fao è già un partner strategico dell'iniziativa "50x2030", per colmare il divario globale di dati agricoli trasformando i sistemi dei dati nazionali in 50 paesi in Africa, Asia, Medio Oriente e America Latina entro il 2030. Così con la partnership rafforzata grazie a metodi di osservazione della Terra si cerca di aumentare l'efficienza e la tempestività di queste indagini statistiche nazionali. Su questi obiettivi, attraverso il progetto "Sen4Sat", l'Esa collabora già con la Fao e gli uffici nazionali di statistica. Il nuovo protocollo copre così aree che vanno dall'identificazione e la comprensione dei requisiti e delle sfide per l'utilizzo dei dati satellitari nel campo dell'alimentazione e dell'agricoltura, allo sviluppo di algoritmi, prodotti e applicazioni di osservazione della Terra innovativi che fanno pieno uso di funzionalità IT più recenti, come il cloud computing. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie