Mattarella, bene "coalizione cibo" Fao contro effetti Covid

Combattere spreco e creare sistemi alimentari sostenibili

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Celebriamo i 75 anni dalla istituzione della Fao, la cui sede l'Italia è orgogliosa di ospitare - da ben prima del suo ingresso all'Onu e sulla scorta della precedente esperienza dell'Istituto Internazionale di Agricoltura - unitamente all'intero polo agro-alimentare delle Nazioni Unite. Oggi, anzitutto, celebriamo un progetto: sconfiggere la fame, la malnutrizione e la povertà che le provoca". Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un videomessaggio in occasione dei 75 anni dall'istituzione della Fao. "E' cresciuta la consapevolezza che è necessaria una piena cooperazione internazionale che costruisca la creazione di sistemi alimentari sostenibili con il contributo di attori pubblici e privati, di individui singoli come di collettività", aggiunge il capo dello Stato. "Saluto in particolare l'impegno della Fao e il suo direttore generale, Qu Dongyu, che insieme all'Italia, e a numerosi altri Paesi, hanno voluto dar vita a una "coalizione per il cibo", con l'obiettivo anche di contenere gli effetti del Covid-19 sui sistemi alimentari", aggiunge il capo dello Stato. "Una alimentazione adeguata ed equilibrata deve essere alla portata di ciascuno e il cibo, insieme al suo antico e inscindibile legame con le culture, la tradizione e la terra, deve essere considerato materia nobile da salvaguardare, combattendo l'odiosa abitudine dello spreco che, purtroppo, ancora contraddistingue sovente le regioni più ricche del pianeta. L'auspicio è che la Comunità Internazionale ritrovi il senso profondo dei beni preziosi che la terra ci offre e la responsabilità di condividerli e di custodirli per le future generazioni". (ANSA).

MAT/ (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie