Coronavirus: Mipaaf-Ismea, firmate le prime cambiali agrarie

Bellanova, prioritario garantire liquidità alle imprese

Redazione ANSA ROMA

- Via libera alle prime due cambiali agrarie erogate dall'Ismea nell'ambito degli aiuti straordinari alle imprese per l'epidemia Covid-19.

La firma, avvenuta al ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali alla presenza della ministra Teresa Bellanova e del direttore generale Ismea Raffaele Borriello, arriva in tempi record grazie alla semplicità dell'iter e alle tempistiche estremamente ridotte. Il ché ha consentito di poter dare i primi aiuti dopo solo una settimana dall'avvio delle procedure.

"Garantire in tempi rapidi liquidità alle aziende agricole e della pesca - ha detto Bellanova - è, in questo momento delicatissimo per la ripresa del Paese, condizione fondamentale; ed è importante che le aziende conoscano ed utilizzino gli strumenti messi in campo come anche la celerità garantita da Ismea nel disbrigo delle procedure".

Il Mipaaf fa sapere che provengono dalla provincia di Ravenna e di Lecce le prime due aziende che beneficeranno di questo strumento finanziario che offre credito immediato alle imprese che operano nel settore agricolo, dell'agriturismo e della pesca. Riceveranno 30 mila euro a tasso zero, un prestito con durata di 5 anni, di cui i primi 2 anni di preammortamento.

Risorse, precisa ancora il Mipaaf, che possono essere sommate al prestito bancario di 25 mila euro con garanzia Ismea che le aziende agricole e della pesca possono richiedere grazie al Fondo di 100 milioni istituito con il decreto 'Cura Italia' e implementato con ulteriori 250 milioni con il dl 'Rilancio'.

(ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie