Pasqua: Bellanova, Io non rinuncio alla tradizione. Anche a tavola

Ma su scaffali poche uova e colombe, priorità Gdo a beni essenziali

Redazione ANSA

(ANSA) - In tempi di coronavirus la normalità è anche nel festeggiare Pasqua con i dolci e i sapori della ricorrenza. In questi giorni di emergenza sanitaria, con la filiera agroalimentare in prima linea negli approvvigionamento ad alimentari e punti vendita di largo consumo, la ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova ha mandato, tramite videomessaggio su Fb, un appello alla grande distribuzione (Gdo) e ai negozi di alimentari affinché assicurino i prodotti della tradizione pasquale". Sulla pagina fb la ministra Teresa Bellanova, chiede ai cittadini di fare la spesa seguendo le regole di sicurezza, comprare italiano, non rinunciare alle tradizioni. "Tra poche settimane sarà Pasqua", ricorda Bellanova che lancia un messaggio: "Io non rinuncio alla Tradizione. Anche a tavola". Con l'hashtag #iononrinuncioalletradizioni, si rivolge alla grande distribuzione per un appello: "sta svolgendo un compito importante per la sicurezza alimentare e per questo dico: acquistate ancora piu' prodotti italiani, assicurate anche la presenza nei vostri negozi dei prodotti della tradizione pasquale". L'appello della ministra Bellanova trova il plauso dell'imprenditore piemontese Alberto Balocco, presidente e Ad della Balocco Spa, che tuttavia evidenzia come "in questo momento il retail sta ridisponendo corsie e scaffali nei punti vendita per garantire maggiore distanza e privilegiare i beni di prima necessità, questo a discapito anche dei prodotti da ricorrenza pasquale, che però sono parte della tradizione degli italiani. L'azienda, nata da una piccola pasticceria artigianale fondata nel 1927 a Fossano, oggi è il secondo player del mercato dolciario da ricorrenza e del mercato prima colazione. Azienda 100% italiana e proprietà al 100% della famiglia Balocco da tre generazioni. Oggi registra una produzione a due velocità: intensificazione della produzione di frollini per la prima colazione e forte difficoltà per la vendita di prodotti pasquali. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie