Fao, rafforzare comunità agricole a combattere effetti clima

Presentati i nuovi obiettivi del Forest and Farm Facility

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Rafforzare le capacità di milioni di piccoli agricoltori e silvicoltori e delle loro organizzazioni a proteggere le proprie terre dagli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare i mezzi di sussistenza. E' l'obiettivo dei nuovi impegni del Forest and Farm Facility, la partnership avviata nel 2003 tra Fao, Iied, Iucn e AgriCord, annunciati a margine della Settimana Mondiale delle Foreste (COFO24). Si tratta della seconda fase operativa del progetto da realizzare entro i prossimi cinque anni in 25 paesi in Asia, America Latina e Africa, rispetto ai dieci paesi.

La Fao ricorda che sono 1,5 miliardi i produttori agricoli e forestali che forniscono l'80% cibo in Asia e Africa subsahariana, gestendo 500 milioni di fattorie familiari e il 30% delle foreste nel sud del mondo. "Sono gruppi che costituiscono una grande percentuale dei poveri rurali che fanno affidamento su agricoltura e foreste per guadagnarsi da vivere", ha dichiarato il vice direttore generale della Fao, Daniel Gustafson, nel precisare che "accrescendo le loro capacità organizzative potremo aiutarli a resistere ai cambiamenti climatici in atto, creando nuove opportunità di lavoro". Tra le varie attività previste dall'iniziativa, è previsto un aiuto particolare alle donne e ai giovani ad accedere ai mercati e ai finanziamenti; ma anche di implementare le attività di adattamento e resilienza climatica sui paesaggi in modo che i produttori possano ripristinare foreste e terreni agricoli e non ultimo migliorare la rappresentanza delle organizzazioni per avere politiche più favorevoli ai poveri delle aree rurali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie