Giornata della Terra, il 47% degli italiani comprerà sempre di più cibo locale

Il 52% ha cambiato approccio in cucina per ridurre gli avanzi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA - Il 47% degli italiani si ripromette, già da quest'anno, di comprare sempre più alimenti di provenienza locale, dimostrandosi propensi a spendere una somma maggiore per assicurarsi ingredienti a filiera corta (34%) e di stagione (28%). E' quanto emerge da ricerche e da un 'indagine di HelloFresh, servizio di kit ricette a domicilio, che ha commissionato un sondaggio a Censuswide per approfondire i comportamenti e le inclinazioni degli italiani in relazione all''attitudine verso abitudini di acquisto e di consumo sostenibili nella quotidianità.

L'indagine è stata realizzata in occasione della giornata della Terra (World Earth Day), in programma ogni anno il 22 aprile. Lo studio registra nel dettaglio che l'attenzione verso il pianeta inizia dai gesti volti a limitare gli eccessi di cibo, a partire dalla riorganizzazione della spesa per programmare i propri menu settimanali con il 33% dei rispondenti che si ripromette di fare scelte di consumo più mirate e il 52% che ha cambiato il proprio approccio in cucina per ridurre gli avanzi.

Nella prospettiva di un futuro green, rispetto a 10 anni fa, più di 1 italiano su 10 si impegna maggiormente a compiere acquisti razionali per la propria tavola, e quasi il 40% ha implementato pratiche sostenibili nella ricerca degli ingredienti. Infine quando si pensa al rispetto ambientale e allo smistamento dei rifiuti alimentari in merito allo spreco, dalle ricerche di Censuswide emerge che la quantità eccessiva di alimenti cucinati (34%), gli acquisti non calibrati da un piano alimentare preciso (28%) e la scelta di ingredienti sbagliati (16%) sono i maggiori comportamenti che portano gli italiani a sprecare il cibo.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie