Covid: il 62% ha ordinato cibo internazionale

Il 91% ha scelto cucina cinese o giapponese negli ultimi 12 mesi

Redazione ANSA ROMA

Il 62% degli italiani, nell'ultimo anno, ha ordinato food delivery internazionale e il 91% ha optato per la cucina cinese o giapponese. E' quanto emerge da un sondaggio, veicolato online, da American Pistachio Growers, associazione no profit che riunisce i coltivatori di pistacchi californiani. L' indagine è relativa al cambio di abitudini in fatto di food delivery e cibo d'asporto con la chiusura forzata dei ristoranti nell'ultimo anno a causa della pandemia. Dall'analisi emerge che per gli italiani il cibo continua a rimanere un momento di evasione nonostante "il rito dell'andare fuori a pranzo/cena sia stato bloccato dalla pandemia". In particolare il 64% dei rispondenti al sondaggio ha dichiarato che nel 2020/21, pur di non rinunciare allo svago culinario, ha utilizzato molto più spesso il delivery, rispetto agli anni precedenti la diffusione del Covid-19. Il 76% considera il delivery un momento di sgarro, preferendo richiederlo per la cena (88% dei rispondenti) invece del pranzo e scegliendo cibi più calorici rispetto a pasti healthy.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie