Sanremo: Cia, 100 bouquet Km0 per rilancio floricoltura ligure

Nel 2020 il settore ha perso 212 milioni

Redazione ANSA ROMA

Solo composizioni con fiori tipici della riviera ligure per il festival di Sanremo: sono un simbolo di speranza per il rilancio della floricoltura ligure, un comparto regionale leader in Italia che nel 2020 ha perso 212 milioni per lo stop di cerimonie, eventi ed export, rileva Cia-Agricoltori Italiani.

Ranuncoli cloni, anemoni, garofani, oltre al nuovo trend dell'elleboro e ai tradizionali papaveri, colorano i cento bouquet per gli artisti che si esibiranno sul palco dell'Ariston. Privilegiare i fiori del territorio è, rileva Cia in una nota l'auspicio di una veloce ripartenza del comparto florovivaistico ligure",leader in Italia con il 31% della produzione nazionale e che, secondo stime Cia, ha persi 212 milioni sui circa 420 annui, con e 4mila aziende in forte crisi.

Arancio, rosso o giallo, con prevalenza del panna, colore di tendenza di questa stagione, saranno i colori prevalenti nei fiori sul palco del Festival. I fiori, abbinati al colore dell'abito di chi li riceverà, quest'anno non potranno essere consegnati da vallette, ma sanno portati sul palco su un espositore mobile. Nei bouquet, poco strutturati per rendere i fiori protagonisti della scenografia, la novità è l'elleboro, una pianta dai fiori bianchi, rosa o rosso-porpora e a basso impatto ambientale.

Gli allestimenti, come da tradizione, sono stati creati dai fioristi vincitori del concorso che ogni anno mette in palio la realizzazione dei bouquet destinati palco dell'Ariston.

L'iniziativa rientra nel progetto del Mercato dei Fiori e del Comune di Sanremo per la promozione e la valorizzazione delle eccellenze del distretto florovivaistico locale. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie