Il Sunday Brunch del Rome Cavalieri tra bontà e sicurezza

Tra novità menu chef Boschero insalate idroponiche nichel-free

Redazione ANSA ROMA

- Riprende domenica 11 ottobre il Sunday Brunch del Rome Cavalieri, rito noto nella Capitale e consolidato in cui ogni domenica l'Executive chef Fabio Boschero insieme al team dell'Uliveto propone un percorso gourmet che esalta il patrimonio culinario italiano, contaminato da sapori e tecniche di preparazione internazionali.

Dopo la doverosa interruzione imposta dal Covid, il Brunch nella struttura alberghiera sulle alture di Monte Mario tornerà l'11 Ottobre, con rituali nuovi, studiati appositamente per assicurare la più assoluta sicurezza. Nella nuova formula l'abbondanza e la varietà restano invariate, quello che cambia è la modalità del servizio: alcune delle pietanze vengono scelte e servite direttamente al tavolo, e le live station per le pietanze fredde, i crudi e il corner dei dolci si animano di nuovi percorsi gourmet, garantendo agli ospiti e al team la più totale sicurezza. L'ampiezza delle postazioni, dilatata rispetto al passato, permette agli ospiti di avvicinarsi alle live station senza accalcarsi.

Tra le novità in menu le nuove insalate idroponiche nichel-free fortemente volute dallo chef, e una serie di nuovi piatti che Fabio Boschero sta mettendo a punto studiando antichi libri di cucina tradizionale italiana, per riscoprire insieme ricette dimenticate. Per tornare alle origini scoprendo i prodotti "di una volta", patrimonio importante da riscoprire.

Strepitoso a fine pasto il buffet dei dolci curato dall'Executive pastry chef Dario Nuti. Nel programma non mancheranno i Sunday Brunch tematici, con l'attesissimo Sunday Brunch di Halloween del 1 Novembre e quello del Thanksgiving Day previsto per il 29 Novembre.

Il Rome Cavalieri, aperto immediatamente dopo il lockdown per garantire continuità nel servizio alla città, come sottolineano dalla direzione, soffre la mancanza degli arrivi di turisti Usa nelle prenotazioni delle camere ma registra la novità di soggiorni da parte di famiglie. Oltre al sold out al ristorante tristellato La Pergola, guidato dallo chef Heinz Beck, con lunghe liste d'attesa per prenotare un tavolo.

"I nostri ampi spazi e l'attenzione costante alla sanificazione ci fanno percepire come sicuri" dicono dalla direzione precisando che le misure specifiche per il brunch si aggiungono a quelle regolarmente applicate dall'hotel, come la misurazione della temperatura mediante termo-scanner ad ogni ospite che accede nella struttura, l'uso obbligatorio della mascherina, la costante igienizzazione degli ambienti e degli oggetti, i percorsi di entrata e uscita predeterminati, i segnali apposti a terra che indicano la gusta distanza tra una persona e l'altra.

Intanto fervono i preparativi per il Natale che, al Rome Cavalieri, prenderà spunto dalla cultura del benessere dei Paesi scandinavi e dai tradizionali addobbi, come le ghirlande che ispirano i dolci del pastry chef Nuti. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie