Salvata a metà storica catena di ristoranti italiani in Gran Bretagna

Carluccio's in crisi da prima del coronavirus, 1000 posti in meno

Redazione ANSA

LONDRA - Salvataggio a metà per Carluccio's, storica catena di ristoranti italiani nel Regno Unito: il brand, zavorrato da una pesante crisi di costi e di ricavi fin da prima dell'emergenza coronaviru (sullo sfondo di una situazione pesante negli ultimi anni sotto il profilo della concorrenza e della sostenibilità d'esercizio per numerose catene e aziende di retail), è stato rilevato da Ranjit Singh Boparan, milionario britannico d'origine indiana titolare di una holding leader nel settore delle confezioni alimentari a Birmingham.

Boparan, che possiede già anche altre due popolari catene di ristorazione, Ed's Easy Diner e Giraffe, si è impegnato a rilevare 30 ristoranti col marchio Carluccio's e a mettere al sicuro circa 800 posti di lavoro. Ma dall'accordo ne restano fuori altri 40, con 1019 dipendenti tuttora "in esubero".

Fondata nel 1991 dall'immigrato italiano Antonio Carluccio, e ceduta dopo una prima fase di successo nel 2010 per 90 milioni di sterline al gruppo Landmark, con sede a Dubai, la catena italian style è da tempo in difficoltà finanziarie. Ed è entrata formalmente in amministrazione controllata a marzo dopo aver ricevuto l'ultimo colpo dai primi effetti della pandemia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie