A Milano nasce il 'carrello sospeso' per la spesa ai più bisognosi

Facendo donazioni all'Emporio della solidarietà di Caritas ambrosiana

Redazione ANSA MILANO

MILANO - A Milano nasce il 'carrello sospeso', che si richiama alla tradizione del 'caffè sospeso' di Napoli, e permette ai cittadini di sostenere i più bisognosi facendo donazioni all'Emporio della solidarietà di Caritas ambrosiana, inaugurato a Lambrate. I cittadini potranno dare il loro contributo riempiendo un carrello della spesa virtuale, sulla piattaforma digitale For Funding di Intesa Sanpaolo.

Ogni carrello virtuale sarà trasformato in uno reale da Coop Lombardia e la donazione sarà inoltre raddoppiata dal Programma QuBì di Fondazione Cariplo. Si potrà donare la cifra di 10, 20, 40 euro e per ognuna di queste somme Fondazione Cariplo si impegna a versare altrettanto per consentire a Caritas Ambrosiana di continuare a rifornire l'Emporio di prodotti da donare alle famiglie che usufruiranno del minimarket solidale.

"L'operazione 'Carrello Sospeso' è attiva da oggi fino a fine luglio e permetterà a tutta la cittadinanza di fare un concreto gesto di solidarietà", ha spiegato Elena Jacobs, responsabile valorizzazione del Sociale di Intesa Sanpaolo. Chi deciderà di donare una somma minima di 20 euro avrà una ricompensa speciale: potrà infatti partecipare gratuitamente al concerto che Paolo Jannacci terrà l'8 luglio alla Balera dell'Ortica, a pochi passi dall'Emporio, in cui reinterpreterà i successi del padre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie