Sushi sempre più green nella catena dei ristoranti Zushi

Catena veronese aderisce a programma di Friend of the sea

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 20 LUG - E' sempre più sostenibile il sushi servito nella catena di ristoranti giapponesi Zushi creata dall'imprenditore veronese Cristiano Gaifa. I 25 locali localizzati in tutto il Nord Italia hanno aderito al programma Sustainable Restaurant dell'associazione internazionale Friend of the Sea, che verifica l'impatto sull'ambiente della pesca e la responsabilità sociale dei prodotti pescati e allevati. Una vera e propria svolta green per la catena a 12 anni dalla sua fondazione, che non si limita alla fornitura di materia prima certificata, ma prevede anche l'eliminazione totale dei sacchetti di plastica e la graduale sostituzione della flotta aziendale con auto e motorini elettrici per le consegne a domicilio. Da circa due mesi davanti ad alcuni ristoranti della catena, sono state posizionate le prime colonnine elettriche di cui possono beneficiare anche i clienti. "L'attenzione al rispetto e alla salvaguardia di specie ittiche a rischio di estinzione - spiega l'imprenditore - è stata uno dei nostri valori di rifermento sin dall'apertura del primo ristorante, ma oggi sentiamo il bisogno di fare ancora di più. Aderendo al programma ci siamo impegnati a rifornirci di specie ittiche certificate FoS e ad aumentare nel breve periodo la percentuale di pescato e allevato sostenibile fino a raggiungere una percentuale superiore al 90%". Secondo il fondatore e direttore di Friend of the Sea, Paolo Bray, "la partecipazione di Zushi al programma è un'ulteriore dimostrazione che anche in Italia ristoratori e consumatori sono sempre più consapevoli dell'importanza della tutela dell'ambiente e delle condizioni di lavoro di chi assicura il cibo sulle nostre tavole". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie