Vinitaly: tour in Cina per promuovere 700 etichette

Quattro giornate, dal 3 al 6 aprile, dedicate interamente al business e alla formazione

Redazione ANSA VERONA

 VERONA - Dopo la prima tappa in Russia,la roadmap 2021 di Vinitaly prosegue in Cina.

Veronafiere, organizzatore del più importante salone mondiale dedicato al vino e ai distillati, inaugura domani a Chengdu la nuova stagione di promozione internazionale di Vinitaly nel paese del dragone, con un fuorisalone all'Intercontinental Hotel.


Quattro giornate, dal 3 al 6 aprile, dedicate interamente al business e alla formazione dei professionisti del settore vitivinicolo.

Una partenza in grande stile, con 63 stand degli espositori, 13 in più rispetto alla precedente edizione, 4 Consorzi di tutela, 700 etichette, otto dei primi dieci gruppi vitivinicoli in Cina per fatturato e 10 masterclass in programma. L'obiettivo dell'iniziativa a Chengdu è accompagnare e supportare le aziende italiane, facendo scoprire a importatori, distributori e canale horeca cinesi la varietà e l'eccellenza del vino Made in Italy.

In un mercato che vede le esportazioni tricolori nel 2020 superare di poco i 100 milioni di euro, con una quota del 6,3%, il potenziale di crescita è notevole.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie