Acetaie Aperte, mondo Balsamico unito per ripartenza

Domenica 27/9 visite nei luoghi di produzione e degustazioni

Redazione ANSA modena

 MODENA - 'Acetaie Aperte 2020' simbolo della ripartenza: dopo l'emergenza sanitaria causata dal Coronavirus il mondo del Balsamico di Modena conferma l'appuntamento con le visite nei luoghi di produzione e le degustazioni per domenica 27 settembre. Ad organizzarlo dalla prima edizione il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena Igp ed il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop.
Le acetaie saranno invitate a mostrare ai visitatori i documenti storici sulle proprie aziende, "per trasmettere non solo gli elementi qualitativi del prodotto tramite le degustazioni ma anche e soprattutto quella componente emozionale, derivante dalla condivisione delle proprie radici, che fa di ogni acetaia un universo unico nel suo genere".
Acetaie Aperte - spiega Mariangela Grosoli, presidente del Consorzio di Tutela del Balsamico di Modena Igp - "rappresenta la principale manifestazione di divulgazione e un importante occasione di incoming sul territorio. L'auspicio è che il turismo enogastronomico possa tornare rapidamente ai livelli pre-emergenza".
"Il progetto dalla prima edizione va nella direzione della valorizzazione del mondo balsamico nel suo insieme - aggiunge Enrico Corsini, presidente del Consorzio dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop e del Comitato di Coordinamento designato nel Protocollo d'Intesa - ed essere compatti negli intenti e nelle iniziative promozionali in un momento come quello attuale diventa più che mai importante, per il settore e per il territorio".
Informazioni dettagliate su programmi, modalità di accesso ed indirizzi delle singole acetaie, a ingresso libero, saranno disponibili al sito www.acetaieaperte.com. (ANSA).

GIO
S04 QBJA

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie