Al via il campionato mondiale dei sommelier della birra

L'Italia è in gara con 15 candidati sugli 80 in competizione

Redazione ANSA ROMA

 Arriva per la prima volta in Italia il campionato mondiale dei sommelier della birra (biersommelier). La finale, organizzata presso il Grand Hotel di Rimini il 27 settembre dalla Doemens Academy di Monaco di Baviera (Istituto per la formazione di professionisti per le industrie alimentari, birrifici e bevande in tutto il mondo) insieme al partner italiano Arte-Bier di Stefan Grauvogl, vede sfidarsi per il titolo 80 biersommelier provenienti da 18 nazioni. L'Italia è in gara con 15 candidati che si sono qualificati nel campionato italiano a febbraio 2019 a Santarcangelo di Romagna (Rimini).

La competizione, giunta alla sesta edizione, è articolata con vari turni di gara, nei quali i biersommelier dovranno dimostrare le loro abilità nei settori di competenza, tecnologia, descrizione sensoriale e presentazione della birra. Il campionato mondiale è organizzato ogni due anni in luoghi diversi. "Il movimento dei Biersommelier - afferma il responsabile organizzazione e svolgimento del campionato mondiale Michael Zepf - è in piena espansione in Italia e tutti gli appassionati di birra sono entusiasti di far crescere l'immagine e la conoscenza del prodotto brassicolo". "Siamo molto contenti- aggiunge- di aver trovato un'ottima location a Rimini con il Grand Hotel". "Con Stefan Grauvogl, proprietario di Arte-Bier - conclude - abbiamo una partnership di lunga data.

Dal 2008 Arte-Bier forma con successo biersommelier in Italia e contribuisce per l'hosting del campionato del mondo di quest'anno". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA