Perù, cucina dei superfood in menu 50 ristoranti in Italia

Al via a Roma sette giorni dedicati a cibo Paese sudamericano

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) -- In arrivo a Roma sette giorni interamente dedicati al Perù gastronomico e alla sua cucina influenzata da molte culture del mondo: cinese, giapponese, arabo, spagnola e italiana. Ad offrire l'occasione di degustare piatti come ad esempio il Ceviche (insalata di pesce crudo marinato con il succo di lime con cipolle crude affettate, peperoncino giallo, sale e pepe) o il Tiradito (fettine di pesce crudo accompagnato da una crema di peperoncino) è la "Settimana della cucina peruviana" in programma nella Capitale, dal 23 al 29 luglio, presso Eataly Ostiense. La manifestazione prevede incontri, seminari e degustazioni che permetteranno di conoscere una terra che ha oltre 4.000 varietà di patate, più di 200 varietà di peperoncini e oltre 55 varietà di mais ed è ricca di superfood quali la quinoa, il peperoncino, il pepe, l'aguaymanto, il camu camu, la chirimoya, l'asparago, il carciofo, il kiwicha, il maca e lo yacon.

Un patrimonio di biodiversità e cultura gastronomica che conferma anche un risvegliato interesse turistico e culinario verso il Perù. "Oggi il Paese sudamericano- dicono dall'ambasciata del Perù in Italia- vive un crescente interesse del pubblico italiano per il cibo peruviano e l'aumento dei ristoranti e dei prodotti peruviani in Italia sono la dimostrazione". I responsabili di ambasciata dicono inoltre che "secondo le informazioni raccolte dai Consolati Generali esistono più di 50 ristoranti peruviani identificati in Italia. A Roma ci sono più di 15 ristoranti, a Milano oltre 20, a Torino circa 6, a Firenze 5 e a Genova 5. Nella maggior parte dei ristoranti peruviani si serve cibo creolo con origini ispano-americane. Poco alla volta stanno aprendo ristoranti peruviani gourmet, mentre la cucina peruviana si sta diffondendo sempre di più in Italia grazie anche ai riconoscimenti nelle guide internazionali conquistati dagli chef Gastòn Acurio e Adolfo Perret e alla partecipazione ai festival culinari italiani".

 

L'ambasciata infine ricorda che nel 2005 la gastronomia peruviana è stata dichiarata Prodotto Bandiera del Perù. Tra i prodotti da bere a e da mangiare in elenco ci sono Pisco, lucuma, caffè, asparagi, maca, e quinoa.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie