Sinkevicius alla Lega, Ue non aumenterà le quote pesca

Gli europarlamentari, ci aspettiamo più attenzione per settore

Redazione ANSA

"Dal commissario europeo per la pesca Sinkevicius è giunta risposta negativa alla richiesta sull’aumento delle quote anno per anno. Dall’Ue ci aspettiamo più attenzione per le esigenze dei nostri pescatori". Così in una nota gli europarlamentari della Lega e componenti della commissione Pesca, Annalisa Tardino, Rosanna Conte, Massimo Casanova, Valentino Grant, in commento alla risposta ricevuta dal Commissario Ue competente a un’interrogazione firmata collettivamente.  

   "La Lega aveva chiesto all’Ue un sostegno straordinario al settore della pesca, alle prese con le conseguenze del rincaro dei prezzi carburanti - si legge nella nota - avevamo chiesto sostegni ai pescatori per l’interruzione temporanea dell’attività, aumento delle flessibilità delle quote e misure aggiuntive quali aiuti di Stato, riduzione oneri sociali, sospensione delle tasse e proroga prestiti Covid". Nella risposta di Sinkevicius, dicono gli europarlamentari, "nonostante segnali positivi come aperture su aiuti di stato e misure di emergenza, è giunta risposta negativa alla richiesta sull’aumento delle quote anno per anno, inspiegabile dal momento che le stesse sono sotto utilizzate".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie