Unaprol, studio Usa smentisce valenza del Nutriscore

Mezzo cucchiaio di olio extravergine d'oliva a giorno riduce rischio mortalità

Redazione ANSA ROMA

Chi cerca di imporre il Nutriscore per favorire il consumo di alimenti come patatine fritte o bibite zuccherate dovrebbe tenere ben a mente lo studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology secondo il quale mezzo cucchiaio di olio extravergine d'oliva al giorno può ridurre il rischio di mortalità per malattie cardiovascolari e per il cancro. E' quanto sostiene il presidente di Unaprol Consorzio Olivicolo Italiano, David Granieri in merio ai risultati dello studio statunitense.

"Questi lavori ci rincuorano in un momento in cui stiamo combattendo battaglie fondamentali a tutela del nostro olio extravergine d'oliva di qualità", spiega Granieri, secondo il quale "le sue caratteristiche chimiche e organolettiche, grazie alle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, rendono la Dieta Mediterranea unica. Per questo motivo abbiamo il dovere di continuare a divulgare la conoscenza del prodotto di qualità per un consumo più consapevole e per valorizzare il lavoro straordinario dei produttori". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie