Efsa, non si può stabilire una soglia rischio per zuccheri

Nessi con varie patologie, ma non massima assunzione tollerabile

Redazione ANSA BRUXELLES

Non è possibile stabilire un limite di consumo di zuccheri che determini con certezza il rischio a lungo termine per la salute. Sono le conclusioni di un parere preliminare che l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato per consultazione.

Dopo aver esaminato oltre 30mila pubblicazioni scientifiche, gli esperti dell'Agenzia con sede a Parma confermano il collegamento, con livelli di certezza variabili, tra gli zuccheri e una serie di problemi di salute, tra cui obesità, diabete e carie, e ritengono che l'apporto di zuccheri aggiunti e liberi debba essere limitato il più possibile. Ma, concludono, non è possibile fissare livello massimo di assunzione tollerabile, sotto il quale non si hanno effetti avversi per la salute.

Il parere "non va inteso come una bozza di future raccomandazioni o orientamenti in materia di salute pubblica - spiega Valeriu Curtui dell'Efsa - che sono invece di competenza delle autorità sanitarie nazionali e degli organismi internazionali". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie