Coronavirus: Confagri, Italia leader in sicurezza alimentare

Giansanti, garantire standard elevati può essere un vantaggio

Redazione ANSA

- "Se c'è una nazione che ha lavorato bene sulla sicurezza alimentare, questa è l'Italia. In un mondo di pandemie, saper garantire sicurezza e standard elevati può essere un vantaggio".

Lo ha detto il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, in relazione alle conseguenze dell'emergenza Coronavirus sul settore agricolo, in occasione del confronto tra il mondo della produzione italiana di ortofrutta e quello della distribuzione tedesca all'Ambasciata d'Italia a Berlino. E' l'ottava edizione dell'appuntamento organizzato da Confagricoltura in occasione di Fruit Logistica di Berlino che consolida da tempo le relazioni internazionali. "In un anno caratterizzato da Brexit, dazi ed emergenze fitosanitarie - ha aggiunto Giansanti - dobbiamo più che mai lavorare insieme. Le aziende vogliono fare strategia e sono pronte, quindi bene il Tavolo dell'ortofrutta convocato dal ministro il prossimo 25 febbraio, ma andiamo avanti".

L'Italia, ricorda Confagri, è il Paese più rappresentato in fiera, con uno spazio dedicato ulteriormente ampliato e tante realtà imprenditoriali fortemente innovative. Spiccano i valori della sostenibilità ambientale, delle produzioni certificate di cui l'Italia è leader e del packaging 'plastic free'. Oltre alle produzioni standard ci sono quelle di nicchia: antiche varietà valorizzate in chiave moderna o prodotti trasformati innovativi.

"Tra le priorità da affrontare segnalo migliori infrastrutture, materiali e immateriali - ha ribadito Giansanti - oltre a una food policy europea affinché le norme sugli standard di sicurezza siano uguali per tutti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie