In California giro di vite su antibiotici negli allevamenti

Da gennaio 2018 scatta obbligo di ricetta medica

Redazione ANSA
(ANSA-AP) - ROMA, 12 OTT - Giro di vite sugli antibiotici usati negli allevamenti in California. Il 'golden state' Usa ha appena varato una legge che ne proibisce l'uso per aumentare la crescita degli animali, e li ammette solo in caso di malattie certificate da un veterinario. La legge è stata controfirmata dal governatore Jerry Brown, che ha parlato della resistenza a questi farmaci come di un 'problema urgente di salute pubblica".

Attualmente in California gli antibiotici per gli animali sono disponibili senza bisogno di ricetta medica. La legge introduce invece l'obbligo che entra in vigore dal l'1 gennaio del 2018. "L'uso indiscriminato degli antibiotici negli allevamenti - ha sottolineato Brown nel messaggio che accompagna il varo della legge - ha contribuito all'emergere del fenomeno della resistenza, e mette a rischio l'efficacia di questi farmaci salva-vita". La legge, riferisce il Los Angeles Times, è stata osteggiata dalle associazioni di allevatori, nonostante siano riuscite a negoziare il ritardo di due anni nell'applicazione. (ANSA-AP)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie
ChiudiCondividi