Ristorazione lotta per restare a galla, 10% col delivery

Indagine TheFork, per 52% sì al ristorante, e più di prima

Redazione ANSA ROMA

 Dopo oltre un anno di chiusure e di stop and go imposti dalla pandemia il settore della ristorazione lotta per restare a galla e per la riapertura. Un sondaggio di TheFork, app di prenotazione online di 20mila indirizzi di ristoro in Italia, traccia la strategia di risposta del comparto all'emergenza ora sempre più economica e delinea le aspettative per la ripartenza mettendo in luce, secondo gli analisti, "un settore creativo e agile".

Durante questi mesi, i ristoranti hanno dovuto reinventarsi diversificando la loro attività: i servizi di consegna a domicilio e take-away sono cresciuti. A oggi su TheFork il 10% offre il delivery e l'12,5% permette l'asporto. Il Covd-19 ha inoltre evidenziato l'importanza del digitale in un contesto globale in cui le relazioni fisiche devono essere limitate. Il 64% dei ristoranti ritiene che gli strumenti digitali li abbiano aiutati nel corso della crisi.

Per quanto riguarda le misure messe in atto dal precedente governo per aiutare il settore, TheFork ha condotto nel gennaio 2021 un'indagine su oltre 1.000 ristoranti, per comprendere meglio l'impatto della pandemia sui livelli occupazionali nel settore della ristorazione. Sembra che il 52% degli intervistati abbia applicato la cassa integrazione a tutto il personale, mentre quasi il 20% lo ha fatto per più della metà del personale.

Grazie a queste misure, circa il 70% delle aziende è riuscito a non licenziare nessuno dei propri dipendenti. Ma il 24% ha dovuto licenziare parte del personale, mentre il 6% ha dichiarato di aver lasciato a casa tutto lo staff. Il 73% dei ristoranti intervistati ha detto di aver ricevuto aiuti governativi, mentre il 27% ha dichiarato di non aver ricevuto nulla.

Dei ristoranti che hanno ricevuto aiuti finanziari, quasi tutti (92%) si sono detti insoddisfatti e hanno trovato l'importo troppo basso per sopravvivere. andare al ristorante è una delle esperienze che manca maggiormente agli utenti.

In questo contesto, il Covid sembra non aver spento la voglia degli italiani di mangiare fuoricasa. In uno studio condotto da TheFork in Italia a gennaio 2021 su oltre 5.000 utenti, il 52% dei rispondenti ha dichiarato che appena possibile andrà al ristorante più che in passato e il 38% ha dichiarato che lo farà anche se meno di prima, solo il 4% ha detto che aspetterà la fine assoluta della pandemia. Indagine TheFork, per 52% sì al ristorante, voglia di andarci più di prima.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie