Coronavirus: Nielsen, vendite Gdo +4,2% in prima fase

Raddoppia peso e-commerce fra 17 febbraio e 6 maggio

Redazione ANSA MILANO

MILANO - Dall'inizio dell'emergenza sanitaria alla fine del lockdown, nel periodo compreso tra lunedì 17 febbraio e domenica 3 maggio, le vendite della Grande distribuzione organizzata hanno fatto registrare una crescita pari a +4,2% a parità di negozi.

Secondo Nielsen il Nord Est ha registrato gli incrementi più alti su base tendenziale (+7,4%), seguito da Sud (+5,2%), Nord Ovest (+3,5%) e Centro Italia (+1,8%).

I cosiddetti Liberi Servizi(+26,9%), ossia i market di dimensioni contenute, hanno trainato la crescita delle vendite nella Gdo, seguiti dai Supermercati (+12,9%) e dai Discount(+7,9%). Vendite in calo invece per gli Specialisti Drug (-10,6%) e per gli Ipermercati (-9,8%). Nel format Cash & Carry si è verificato un calo costante delle vendite, determinandoun trend negativo del 39,8%,impattato principalmente dalla chiusura dei locali pubblici e degli esercizi di ristorazione e catering.

Crescita a tripla cifra invece per il canale eCommerce:il trend delle vendite di prodotti di largo consumo online dal 17 febbraio al 3 maggio è stato del +144,6%, con un picco di crescita nella quarta settimana di aprile pari a +304,6%.La digitalizzazione di alcuni processi d'acquisto dovuta alle restrizioni della mobilità ha raddoppiato la crescita di peso dell'eCommerce sul valore totale del largo consumo italiano. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie