Venchi cresce in Asia con Sace Simest e Unicredit

Sostegno aumento capitale 9 mln per marchio cioccolato e gelati

Redazione ANSA MILANO

MILANO - UniCredit e Sace Simest, il polo dell'export e dell'internazionalizzazione del gruppo Cdp, supportano l'espansione di Venchi, portabandiera del cioccolato e gelato made in Italy di alta qualità. Il sostegno dell'azienda torinese, che ha lanciato un aumento di capitale della controllata Venchi Greater China di Hong Kong da 9 milioni di euro per rafforzarsi nel continente asiatico, è stato doppio. Simest ha aderito alla ricapitalizzazione, direttamente e attraverso il Fondo di Venture Capital gestito per conto del Mise, con un investimento di 4 milioni e con una quota pari al 44,4% del capitale dell'azienda. Sace ha invece garantito un finanziamento da 4,5 milioni, collegato all'aumento di capitale, erogato da UniCredit a Venchi.

Le nuove risorse sosterranno il programma di investimenti 2019-2023 della società italiana, che prevede un'espansione nel mercato asiatico attraverso l'apertura di negozi monomarca a controllo diretto.

Secondo Daniele Ferrero, presidente e amministratore delegato di Venchi, "È fondamentale, per aziende dinamiche come la nostra, avvalersi del Sistema Paese e della collaborazione di partner finanziari che, attraverso le loro soluzioni e il loro orientamento al risultato, riescono a fornire alle imprese il giusto supporto per crescere e continuare a investire nel mondo". L'azienda piemontese cresce a doppia cifra da 20 anni, conta più di 100 negozi monomarca, di cui 47 in Italia, e nelle maggiori capitali mondiali, tra cui New York, Singapore, Beijing, Londra e Hong Kong. Il piano investimenti prevede il raddoppio dei negozi in 5 anni, con un focus nella regione asiatica, Giappone e Cina in particolare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie