In Sahara occidentale e Sahel più alberi del previsto

Dalle foto dei satelliti se ne contano 1,8 miliardi

Redazione ANSA

Non solo deserto e dune di sabbia: nel Sahara occidentale e nel Sahel ci sono ben 1,8 miliardi di alberi,  molti di più di quanto si immaginasse. Lo indica la ricerca dell'università di Copenaghen basata sull'analisi di 11.000 immagini rilevate dai satelliti e pubblicata sulla rivista Nature.

Le immagini satellitari ad alta risoluzione e i nuovi dati raccolti hanno mostrato una densità relativamente alta di copertura arborea per quest'area così arida. I precedenti tentativi di mappare le aree secche avevano suggerito invece che fossero in gran parte prive di alberi e arbusti.

Le tecnologie finora disponibili permettevano una risoluzione di 10-30 metri, non sufficiente per contare i singoli alberi. Il gruppo guidato da Martin Brandt è riuscito ad analizzare 11.000 immagini satellitari a fare una conta dettagliata di alberi e arbustis su un'area di più di 1,3 milioni di chilometri quadrati tra Sahara occidentale, Sahel e zone sub-umide.

Le immagii da satellite utilizzate arrivavano a una risoluzione di 0,5 metri e hanno permesso di dimostrare che dimensione e densità degli alberi sono associate alle piogge e all'uso della terra; hanno indicato inoltre che la copertura delle chiome aumenta dallo 0,1% nelle aree estremamente aride fino al 13,% di quelle sub-umide. Gli alberi isolati e gli arbusti nelle regioni aride sono molto importanti, perché contribuiscono alla biodiversità, offrono riparo e risorse alimentari, e aiutano a mantenere l'ambiente, prevenendo  l'erosione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA