Terremoto, nella notte 7 scosse di magnitudo superiore a 3

Ingv, 52.700 dal 24 agosto

Redazione ANSA ROMA

La sequenza sismica in Italia centrale continua a essere attiva le tra le province di Macerata e Perugia, ossia nella parte più a Nord della zona colpita dalla sequenza sismica in corso dal 24 agosto 2016. Nella notte fra il 2 e il 3 febbraio sono avvenute in quell'area 7 scosse di magnitudo superiore a 3.0. Di questi terremoti, ha spiegato in una nota l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), 5 hanno una magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0 e 2 una magnitudo maggiore di 4.0. Questi ultimi sono avvenuti alle ore 4.47 italiane (magnitudo 4.0) e alle ore 05.10 italiane (magnitudo 4.2).

52.700 eventi sismici dal 24 agosto
Nella zona colpita dalla sequenza sismica del 24 agosto 2016 fino alle 11,00 del 3 febbraio si sono registrati complessivamente più di 52.700 terremoti. Rispetto all'ultimo aggiornamento dell'Ingv,  del 23 gennaio, sono stati  registrati 13 eventi di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0, concentrati prevalentemente tra le province di Macerata e Perugia, per la zona più a Nord dell'area colpita, e tra le province dell'Aquila e Rieti, per la zona meridionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA