Origami per costruire tutto, dai mobili ai grattacieli

Algoritmo crea oggetti di ogni tipo piegando un foglio

Redazione ANSA BOSTON

Creare qualsiasi oggetto, da uno mobile a un grattacielo, semplicemente piegando e ripiegando, come in un origami, un foglio di un materiale qualsiasi: è il futuro che si apre grazie all'algoritmo messo a punto nell'università di Harvard e descritto sulla rivista Nature Materials dal gruppo del matematico indiano Lakshminarayanan Mahadevan. 

MetaNest

Diventa possibile costruire tavoli 'pop-up' per il soggiorno, che si aprono come i libri animati per bambini nei quali le illustrazioni diventano tridimensionali, oppure strumenti chirurgici 'collassabili', capaci di ripiegarsi su se stessi. Da tempo gli origami, l'antica tecnica giapponese di piegatura della carta, ha attirato l'attenzione dei ricercatori a caccia di metodi per ripiegare in spazi ridottissimi oggetti che devono essere poi nuovamente distesi, come i pannelli solari usati per le missioni spaziali.

Analizzando un particolare tipo di piegatura conosciuto come il Miura-ori, che prevede la 'tassellatura' di un foglio con una griglia di parallelogrammi, i ricercatori hanno scoperto di poter realizzare praticamente ogni tipo di oggetto. In natura queste piegature si trovano, ad esempio, nelle ali di alcuni insetti e per esplorarne il potenziale i ricercatori hanno sviluppato un algoritmo che permette di creare variazioni sulla base di questo semplice tipo di piegatura.

L'algoritmo, ha spiegato Mahadevan, "determina come variare le piegature per poi realizzare un vaso, una sella oppure per unire fogli tra loro e ottenere strutture sempre più complesse". Indicando il tipo di oggetto che si vuole realizzare, che sia un tavolo, un grattacielo oppure una nanostruttura, il programma elabora i dati e indica quali piegature bisogna usare per realizzarlo a partire da un semplice foglio. "La cosa più entusiasmante - ha aggiunto Mahadevan - è la completa scalabilità. Lo poi fare con il grafene, sottile come un atomo, oppure su scale 'architettoniche'".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA