La cometa Leonard protagonista della foto astronomica dell'anno

Anche un astrofilo italiano tra i vincitori del concorso

Redazione ANSA

La straordinaria immagine della rottura della cometa Leonard scattata dall'austriaco Gerald Rhemann è la vincitrice dell'Astronomy Photographer of the Year, il più grande concorso di astrofotografia al mondo promosso dall'Osservatorio Reale di Greenwich, nel Regno Unito. Oltre 3.000 le candidature giunte da 67 Paesi per questa quattordicesima edizione, che vede l'italiano Andrea Vanoni classificarsi al secondo posto nella categoria 'La nostra Luna'.

Nato a Verona 34 anni fa, Vanoni è astrofilo, astrofotografo e divulgatore scientifico. L'opera con cui ha conquistato i giudici "è un mosaico di 32 pannelli della luna crescente", spiega l'autore. "Il processo di assemblaggio è stato particolarmente complesso a causa della librazione lunare (oscillazione della Luna vista dalla Terra), che è cambiata durante le due ore che ho trascorso a riprendere quella sera di gennaio" a Porto Mantovano, in Lombardia. "In questa immagine si vedono i crateri più famosi, i bordi, le montagne, le cupole e i mari di questa fase lunare".

Fiuto, pazienza e tenacia sono gli ingredienti essenziali per la vittoria, come dimostra l'affascinante immagine della cometa Leonard ripresa da Rhemann in Namibia nel giorno di Natale. Lo scatto, unico nel suo genere, ha conquistato il voto unanime della giuria, vincendo sia la categoria 'Pianeti, comete e asteroidi' che tutto il concorso. "Questo premio è uno degli eventi più importanti del mio lavoro di astrofotografo. Vale tutti gli sforzi impiegati per rendere questa immagine un successo", ha commentato Rhemann.

L'immagine, insieme a tutte le foto vincitrici di ciascuna categoria, saranno in mostra da sabato presso il Museo nazionale marittimo di Londra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA