Rinviato il lancio del telescopio spaziale James Webb

Non prima del 22 dicembre, per un problema durante l'assemblaggio

Redazione ANSA

Rinviato a non prima del 22 dicembre il lancio del telescopio spaziale James Webb, destinato a raccogliere l'eredità del più celebre dei telescopi spaziali, Hubble. Il ritardo è dovuto a un problema emerso durante le procedure di integrazione del telescopio sull'ultimo stadio del razzo Ariane 5 che dovrà portarlo in orbita. A comunicarlo è stato un annuncio congiunto di Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Nasa.

L'improvvisa, e al momento inspiegata, apertura di un morsetto a fascia - si legge nel comunicato - avrebbe provocato vibrazioni all'intero telescopio durante le fasi di integrazione dello strumento al razzo. A causa di questo imprevisto i tecnici dovranno ora indagarne le cause e verificare che non si siano avuti danni, un lavoro meticoloso che richiederà almeno qualche giorno tanto che il lancio che era previsto per il 18 dicembre sarà certamente rinviato a non prima del 22.

James Webb è una delle più importanti missioni scientifiche degli ultimi decenni e ora si trovo nel Centro spaziale europeo di Kourou, nella Guyana Francese, da cui sarà lanciato in un'orbita a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra con un razzo Ariane 5.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA