Visto un baby pianeta, è uno dei più giovani mai scoperti

E' nato pochi milioni di anni fa

Redazione ANSA

Visto un baby pianeta, uno dei più giovani mai scoperti. Si chiama 2M0437b e nonostante sia un 'neonato', formatosi pochi milioni di anni fa, ha una massa superiore al nostro Giove. La scoperta, pubblicata sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, è dell'Università delle Hawaii a Manoa.

Di pianeti esterni al nostro Sistema Solare se ne conoscono ormai migliaia, ma pochissimi possono vantarsi di essere giovani come 2M0437b e soprattutto di essere osservati in forma diretta. Una combinazione di elementi che rende il nuovo pianeta baby appena scoperto come uno dei più interessanti oggetti per lo studio della formazione dei pianeti e della loro evoluzione nel tempo.

"Per fare questa scoperta - ha affermato Michael Liu, uno degli autori dello studio - erano necessari due dei più grandi telescopi del mondo, la tecnologia dell'ottica adattiva e il cielo limpido di Maunakea", una delle isole dell'arcipelago del Pacifico su cui sono presenti il Subaru Telescope e l'Osservatorio Keck che sfruttano ottiche 'intelligenti' capaci di modificarsi continuamente, anche con migliaia di deformazioni al secondo, per annullare le distorsioni dovute all'atmosfera terrestre. Una tecnologia che permette di adattarsi alle condizioni ambientali, per questo detta adattiva.

Il nuovo pianeta era stato osservato per la prima volta nel 2018, ma sono stati necessari anni di studio per svelarne molti dettagli, come età ed orbita, e in futuro si punta a saperne di più soprattutto riguardo alla sua composizione e sulle dinamiche che hanno portato alla scomparsa del disco di gas e polveri che circondava la sua stella 'madre'. Secondo i dati, 2M0437b si trova lungo un'orbita molto ampia, con un raggio di circa 100 volte la distanza che separa Terra e Sole, sarebbe all'incirca in contemporanea alle prime isole delle Hawaii, circa 5 milioni di anni fa e la sua temperatura superficiale è ancora quella della lava che fuoriesce dai vulcani, poco oltre i 1.000 gradi centigradi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA