Crew Dragon, dal 22 aprile il secondo volo con 4 astronauti

Navetta e razzo riusati, a bordo anche un europeo e un giapponese

Redazione ANSA

Partirà non prima del 22 aprile la missione Crew-2, la seconda operativa con equipaggio per la Crew Dragon della SpaceX: porterà sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) quattro astronauti, Shane Kimbrough e Megan McArthur della Nasa (rispettivamente comandante e pilota), Thomas Pesquet dell'Agenzia spaziale europea (Esa) e Akihiko Hoshide dell'omologa giapponese Jaxa, entrambi specialisti di missione. Tutti e quattro veterani, saranno i primi a volare con una Dragon e un razzo Falcon-9 riutilizzati, che partiranno dalla piattaforma di lancio 39A del Kennedy Space Center della Nasa in Florida.

La navetta Dragon Endeavour sarà la stessa utilizzata nel maggio 2020 dagli astronauti Doug Hurley e Bob Behnken per raggiungere la Iss con la missione Demo-2: la capsula, oltre a essere stata verificata in ogni sua componente, è stata anche migliorata per diventare più sicura nella fase di lancio e di rientro sulla Terra. Il booster del razzo Falcon-9, invece, è quello recuperato dopo il lancio della missione Crew-1 dello scorso novembre.

Dopo l'aggancio alla Stazione spaziale, l'equipaggio della missione Crew-2 si unirà a quello della Expedition 65 già in orbita, per un totale di 11 astronauti. Tra la fine di aprile e l'inizio di maggio torneranno sulla Terra i componenti della missione Crew-1, ovvero il comandante Mike Hopkins, il pilota Victor Glover e gli specialisti di missione Soichi Noguchi e Shannon Walker, dopo una permanenza in orbita di cinque mesi e mezzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA