SpaceX ha lanciato altri 60 satelliti per internet veloce

Così la costellazione Starlink arriva a 180

Redazione ANSA

Lanciato il razzo Falcon 9 della SpaceX con altri 60 satelliti della rete Starlink, per le connessioni internet globali dallo spazio. Il razzo è partito dalla base di Cape Canaveral, in Florida, e circa 8,5 minuti dopo il lancio il primo stadio del lanciatore è atterrato sulla piattaforma al largo dell'Oceano Atlantico.

E' stato il terzo lancio dei satelliti Starlink per SpaceX, dopo quelli di maggio e novembre 2019, e adesso i satelliti Starlink in orbita sono 180. L'obiettivo della SpaceX di Elon Musk è di lanciare una costellazione di piccoli satelliti a banda larga, ciascuno del peso di circa 220 chilogrammi, che forniranno una copertura Internet globale.

Il fondatore di SpaceX, Elon Musk, ha affermato che l'azienda avrà bisogno di almeno 400 satelliti in orbita per fornire una copertura minima e almeno 800 per fornire una copertura moderata e che i primi servizi potrebbero iniziare quest'anno in alcune aree di Stati Uniti e Canada.

L'obiettivo del progetto è fornire agli utenti di tutto il mondo un accesso a Internet ad alta velocità poiché, attualmente, ci sono aree rurali o remote  impossibili da raggiungere con le connessioni via cavo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA