Atterrata la navetta Starliner

Riportata a Terra, era in un'orbita sbagliata

Redazione ANSA

E’ atterrata la capsula Starliner costruita dalla Boeing per la Nasa. Era stata lanciata il 20 dicembre nell’ultimo volo di prova senza equipaggio diretto alla Stazione Spaziale Internazionale, ma per un problema al timer di bordo la navetta stava utilizzando una quantità eccessiva di carburante che ha costretto il centro di controllo a deviarla su un’orbita di sicurezza, diversa da quella prevista. “Congratulazioni per il successo”, ha scritto su Twitter l’amministratore capo della Nasa, Jim Bridenstine

La navetta è stata costruita per restituire agli Stati Uniti la capacità di trasportare uomini nello spazio, insieme alla Crew Dragon della SpaceX, e il successo del test sarebbe stato cruciale per dare luce verde al primo volo con astronauti a bordo. Dopo il lancio del 20 dicembre, avvenuto da Cape Canaveral (Florida) con un Atlas V, un errore nella tempistica ha portato la Starliner su un’orbita diversa da quella programmata: al momento della separazione dal lanciatore, il segnale del timer della capsula aveva indotto il computer di bordo a credere di trovarsi in una fase diversa della missione. 

Di conseguenza la navetta ha cominciato a utilizzare una quantità eccessiva di propellente nella sua corsa verso la Stazione Spaziale e i tecnici del centro di controllo a Terra hanno dovuto prendere il comando manuale della Starliner per portarla su un’orbita sicura, ma diversa da quella programmata per la missione.

Da allora nel centro di controllo si è lavorato per tenere la capsula in una posizione stabile in modo da limitare al massimo il consumo di carburante e assicurarsi in questo modo la possibilità di poter eseguire, in caso di necessità, più tentativi di atterraggio.

Il successo è arrivato al primo tentativo di rientro. La capsula, dal diametro di 4,6 metri, accenderà i motori è entrata nell’atmosfera come previsto e a frenarla nella sua corsa verso la superficie terrestre è stata l'apertura dei suoi tre paracadute, anche l’airbag ha funzionato, gonfiandosi non appena si è sganciato lo scudo protettivo. 


Schema delle fasi del rientro a Terra della capsula Starliner (fonte: Boeing)

 

LA DIRETTA DELLA NASA

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA