La Terra e un selfie nelle prime immagini della vela solare

LightSail pronta a viaggiare autonomamente

Redazione ANSA ROMA

  Uno 'spicchio' di Terra e alcuni selfie nelle prime immagini inviate dalla vela solare, LightSail, lanciata il 25 giugno con il Falcon Heavy della Space X, mentre il veicolo si prepara a srotolare la vela di 32 metri quadrati.

    LightSail è un progetto dell'organizzazione americana Planetary Society, finanziato dai cittadini attraverso il crowdfunding, con l'obiettivo di dimostrare l'efficacia della propulsione spaziale basata sulla luce del Sole. La vela solare è stata liberata il 2 luglio dalla sua speciale scatola, chiamata Prox-1 e costruita dagli studenti del Georgia Tech, nella quale è stata 'nascosta' sia durante il viaggio sia nei primi giorni in orbita. Adesso si trova a 720 chilometri dalla Terra ed è in 'buona salute', come testimonia anche il primo messaggio inviato nei giorni scorsi al centro di controllo missione al Politecnico della California (Cal Poly) di San Luis Obispo, nel quale diceva "tutto ok".

    Le foto scattate qualche istante dopo dalle telecamere montate su uno dei quattro pannelli solari della sonda mostrano uno 'spicchio' di Terra. Le immagini non sono state modificate e mostrano delle distorsioni dovute al riflesso della luce solare attorno all'ottica della fotocamera. Il Sole infatti è visibile a destra nelle foto. In alcuni scatti si vedono anche dei fili in primo piano, che sono le 'lenze' che tenevano chiusi i pannelli solari prima del dispiegamento. Qualche momento prima di liberare i pannelli solari, invece, il veicolo si era cimentato in alcuni autoscatti, sempre con le fotocamere montate sui pannelli. Nelle foto, che sono un po' sfocate, si vede la parte interna del veicolo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA