Giove brilla nel cielo di aprile

Vicino alla Terra, si può osservare con un binocolo

Redazione ANSA

E' Giove il protagonista assoluto del cielo di aprile. In questo mese il gigante gassoso raggiunge infatti la massima luminosità dell'anno ed è osservabile per tutta la notte, come rileva l'Unione Astrofili Italiani (Uai). Dal 7 aprile infatti Giove, ancora nella costellazione della Vergine, si trova in opposizione rispetto al Sole, ossia alla minima distanza dalla Terra, un evento che si verifica ogni 13 mesi.

Per questo motivo Giove appare più luminoso e più grande rispetto ad altri periodi dell'anno, fino a brillare come una stella nel momento in cui si avvicina alla luna piena. E allora un buon binocolo sarà sufficiente per osservare il pianeta con i suoi quattro satelliti principali: Io, Europa, Ganimede e Callisto.

Nel corso di tutta la prima settimana di aprile è ancora possibile osservare Mercurio la sera, sull'orizzonte Ovest. E' anche possibile vedere Marte che nel corso del mese lascerà l'Ariete per attraversare la costellazione del Toro tra le Pleiadi e Aldebaran.

Aprile chiude in bellezza con l’occultazione di Aldebaran da parte della Luna: accadrà il 28 aprile, ossia nella stessa sera in cui Luna, Marte e Pleiadi saranno allineati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA