Bignami (Inaf), una grandissima perdita per la cultura

Con Margherita Hack se ne va un punto di riferimento della ricerca

Redazione ANSA TRIESTE

"E' una grandissima perdita, anche se attesa, per la ricerca, per tutta la cultura e per tutti": per il presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), Giovanni Bignami, con Margherita Hack se ne va un punto di riferimento fondamentale del mondo della ricerca italiana, ma della cultura stessa.
Margherita Hack, ha aggiunto, "era una bandiera per l'astronomia italiana come per la politica. Era un simbolo ed un esempio, che ho cercato di seguire così come hanno fatto tutti gli appassionati di astronomia, gli astrofili e tanta gente comune". Per Bignami il grande merito di Margherita Hack è stato "aver portato la ricerca astronomia, ma anche tutta la ricerca in generale, alla portata di tutti". Memorabile, ha proseguito, il suo impegno, oltre che per l'astrofisica, per la cultura e per le donne.
"Ci ha dato un aiuto enorme, che ci mancherà molto. Adesso cercheremo di essere degni della sua tradizione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA