Manovra, appello Erc a Conte su fondi per la ricerca Ue

Consiglio europeo ricerca, "necessaria un'azione urgente"

Redazione ANSA

Un intervento urgente nella legge di bilancio per "correggere l'erosione" delle risorse destinate al nuovo programma quadro della ricerca europea, Horizon Europe. Lo chiedono i vicepresidenti del Consiglio Europeo della Ricerca (Erc) in un appello al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e ai ministri per gli Affari europei, Enzo Amendola, e per l'Università e la Ricerca, Gaetano Manfredi. Eveline Crone della Erasmus University di Rotterdam, Janet Thornton dello European Bioinformatics Institute e Fabio Zwirner dell'università di Padova, chiedono al governo di destinare i 4 miliardi supplementari previsti per Horizon Europe alla parte del programma chiamata 'Pilastro 1', che comprende i fonrdi per l'Erc,per le azioni Marie Sklodowska-Curie e per le grandi infrastrutture di ricerca.

"Il budget attualmente prospettato è di gran lunga insufficiente, specialmente per l'Erc. In poco più di dieci anni, l'Erc si è guadagnato un'indiscussa reputazione internazionale che lo ha reso uno dei leader mondiali tra i programmi di finanziamento che sostengono la ricerca", si legge nell'appello. "L'Erc ha finanziato più di 10.000 progetti ambiziosi ed in particolare ha consentito a più di 6.000 giovani ricercatori sotto i 40 anni di acquisire la loro autonomia e di sviluppare i propri progetti in condizioni che hanno loro consentito di partecipare alla competizione internazionale", osservano i tre vicepresidenti nella lettera aperta.

"Chiediamo che, nelle imminenti discussioni finali sul bilancio, la posizione sostenuta dal Governo Italiano riguardo all'allocazione dei 4 miliardi di euro supplementari per Horizon Europe sia di aggiungere questa somma al Pilastro 1, per ripristinare l'equilibrio alterato menzionato in precedenza. Osserviamo a questo proposito che la nostra richiesta coincide con quella formulata da tutte le organizzazioni che rappresentano le Universita Europee", concludono.

 

 

Parisi, i fondi alla ricerca di base costruiscono il futuro

L'Accademia dei Lincei scende in campo a sostegno dell'appello per il finanziamento della ricerca europea lanciato al governo dai vicepresidenti del Consiglio Europeo della Ricerca (Erc). Il presidente dell'Accademia dei Lincei, Giorgio Parisi, "in considerazione delle problematiche esposte e della rilevanza del tema per la ricerca scientifica del Paese, fa propria la richiesta al governo affinché, nelle attuali discussioni finali sul bilancio europeo, i 4 miliardi di euro supplementari destinati a Horizon Europe vengano investiti nella parte di programma denominata Pilastro 1, intaccata dall'attuale suddivisione". Per Parisi "il futuro dei Paesi si costruisce finanziando la ricerca di base: le società che non investono abbastanza nella ricerca di base sono destinate a entrare in un lento ma ineludibile declino".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA