Le ragnatele diventano musica VIDEO

Utile per programmare stampanti 3D per la microelettronica

Redazione ANSA

La struttura delle ragnatele e' un esempio perfetto di ingegneria e la sua regolarita' e' stata tradotta in musica e potrebbe diventare un modello per programmare le stampanti 3D, oltre che per trovare migliori forme di comunicazione. Il risultato verra' presentato oggi al convegno della Societa' americana di chimica dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology, guidati da Markus Buehler.

"Il ragno vive in un ambiente di fili vibranti. Non vedono molto bene, perche' sentono il mondo attraverso le vibrazioni che hanno diverse frequenze", osserva Buehler. I ricercatori hanno scansionato una ragnatela naturale con il laser e usato degli algoritmi per ricostruire la rete del ragno in 3D, trasformando in musica ogni stadio della sua costruzione con suoni diversi; hanno poi assegnato diverse frequenze di suono ai fili della ragnatela, creando delle note che hanno combinato in schemi basati sulla struttura 3D della ragnatela per generare delle melodie.



Gli studiosi hanno poi costruito uno strumento simile ad un'arpa e suonato la musica della ragnatela in diverse esecuzioni dal vivo e realizzato un'installazione virtuale, che permette alle persone di 'entrare' visivamente e uditivamente nella ragnatela.

"Ascoltando e vedendo allo stesso tempo, si puo' capire veramente l'ambiente in cui vive il ragno", prosegue Buehler. "I suoni simili all'arpa mostrano i cambiamenti durante la costruzione, e ci consentono di studiarne e ascoltarne la sequenza temporale", prosegue. La possibilita' di seguire la costruzione della tela passo passo potra' aiutare a realizzare stampanti 3D che imitano i ragni per realizzare complessi componenti di microelettronica. I ricercatori stanno inoltre lavorando per capire come il suono di una ragnatela cambia quando viene esposto a forze meccaniche diverse e ad un modo per comunicare con i ragni nel loro linguaggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA