Non sono in finale gli studenti in corsa per il Mit

Chiarita la vicenda della partecipazione a Zero Robotics

Redazione ANSA

"Non abbiamo mai detto di essere già in finale, ma che ci aspettavamo di potervi partecipare come negli ultimi quattro anni, e che il nostro sogno era di poterla disputare all'Mit di Boston anziché nella sede europea di Alicante, dove si gareggia collegati in contemporanea": Davide Di Pierro, uno degli studenti del Righi di Napoli, chiarisce così la vicenda della partecipazione a Zero Robotics che ha visto aprirsi una gara di solidarietà conclusa grazie all'intervento del presidente del Senato Casellati.

Nei giorni scorsi si era diffusa una vera e propria gara di solidarietà nei confronti dei tre studenti dell'Istituto Tecnico Industriale "Augusto Righi" di Napoli, composto da Mauro D'Alò, Davide Di Pierro Luigi Picarella e guidato dai docenti di Matematica ed Informatica Salvatore Pelella e Ciro Melcarne. Di Pierro aveva lanciato un appello dalla platea del Sabato delle Idee, che ha radunato a Napoli alcuni dei rappresentanti dei più importanti centri di ricerca italiani nel settore della robotica.

Il Politecnico di Torino,  coordinatore del torneo europeo, ha precisato in seguito che i vincitori dell'edizione 2018 di 'Zero Robotics' "non sono ancora stati decretati" e la finale per le squadre europee si svolgerà "ad Alicante, in Spagna, e non al Mit di Boston" e che "le 84 squadre in classifica sono ancora in gara. Non è possibile sapere ora chi parteciperà alla finale o ancor meno chi vincerà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA